-

Mauro Moretti: ?Juno su Giove per merito anche della tecnologia italiana?



Iniziata nell?agosto del 2011, la missione spaziale che vede protagonista la sonda Juno ha finalmente visto il primo grande traguardo: il 5 luglio 2016 ? infine riuscita ad entrare nell?orbita di Giove, pianeta al quale era destinata, stabilendo la vicinanza maggiore mai raggiunta fin ora al pianeta pi? grande del nostro Sistema Solare. Tra i principali obiettivi della missione, infatti, il tentativo di capire la natura del nucleo del pianeta, lo studio della sua atmosfera, della sua temperatura ed il movimento delle sue nubi. Si punta inoltre a rilevare l?influenza che Giove ha avuto sulla struttura dell?intero Sistema Solare, oltre a mapparne il campo gravitazionale e magnetico. Dei nove strumenti a disposizione a bordo, due sono di matrice italiana, pi? precisamente della maggiore societ? aerospaziale nazionale, Leonardo-Finmeccanica. A commentare il successo conseguito dalla missione lo stesso Amministratore Delegato e Direttore Generale della societ?, Mauro Moretti, il quale, per mezzo di un comunicato stampa ufficiale, esprime la propria soddisfazione: la tecnologia di Leonardo, infatti, si ? rivelata indispensabile per la buona riuscita delle operazioni ed in particolare sar? lo spettrometro Jiram a poter permettere di ?osservare a distanza ravvicinata Giove? mentre ? chiamato Kat lo strumento ?che fornir? informazioni sulla composizione interna del pianeta e sul suo campo gravitazionale?. Le congratulazioni espresse da Mauro Moretti non si limitano alla societ? aerospaziale da lui guidata, bens? si estendono all?intera comunit? scientifica italiana che si ? prodigata per il raggiungimento di tale importante ed ambizioso obiettivo.

Visualizza tutti i comunicati di professionistieaziende
Data Annuncio: 2016-09-23
Mauro Moretti: ?Juno su Giove per merito anche della tecnologia italiana?
. STAMPA .