-

Recensioni di Cogefim sull’andamento economico in Lombardia



Cogefim recentemente ha dedicato le proprie opinioni e recensioni all’indagine relativa al secondo trimestre dell’anno sull’intero comparto industriale lombardo presentata da Confindustria regionale e da Unioncamere.

Industria in Lombardia, le recensioni di Cogefim

Secondo le opinioni di Cogefim, anche se meno spinti rispetto ai valori del periodo gennaio –marzo, i dati analizzati da Confindustria regionale evidenziano un stato di salute positivo per l’economia lombarda, anche in virtù delle performance positive trasversali ai territori e ai diversi settori. Come sottolineato dalle recensioni di Cogefim, le variazioni positive della produzione industriale analizzato da Confindustria regionale, hanno interessato tutte le dimensioni di impresa con valori superiori al +4% per i settori dedicati a pelli-calzature (+4,5%), siderurgia (+4,4%) e gomma-plastica (+4,0%).

Le recensioni di Cogefim focalizzate sull’incremento del settore dell’artigianato

Cogefim, società specializzata in intermediazione aziendale dal 1982, ha focalizzato le proprie recensioni anche in merito ai valori emersi per il comparto dell’artigiano. Secondo le proprie opinioni, Cogefim conferma quanto già annunciato dal Presidente della Cna Lombardia Daniele Paolo: «L’andamento di medio periodo è di segno positivo e ciò conferma i dati economici generali che vedono una economia in ripresa. Questo deve fare scattare azioni di supporto e di stimolo per rafforzare questo dato di crescita». A livello territoriale la crescita maggiore si è riscontrata a Lecco (+5,3), seguita da Cremona (+4,3%) e Varese (+4), che insieme a Brescia (+3,9%) sono le quattro province a posizionarsi al di sopra della media regionale stabilizzata a +2,5%. Appena sotto il tasso medio sono posizionate invece Bergamo (+2,3%) e Lodi (+2) seguite da Milano (+1,8%), Mantova (+1,5), Monza e Brianza (+0,6) e Sondrio (+0,4).

Visualizza tutti i comunicati di articolinews
Data Annuncio: 2017-09-13
. STAMPA .